Ultimi Articoli
Mostra 2 13.09.13 - L'Associazione Pro Territorio e Cittadini – Onlus, ha orga...
Contro la malasanità 25.03.12 - ASSOCIAZIONE PRO TERRITORIO E CITTADINI ONLUS AL FIANCO DEI ...
Aggiornamento sulla causa ama 31.01.12 - Aggiornamento sulla causa collettiva per la restituzione del...
Mostra concorso 2^ 24.03.10 - Mostra concorso di fotografie sui parchi  del XX Municipio ...
MANDATO LEGALE 24.03.10 - MANDATO LEGALE PER IL MANCATO RIMBORSO DELL'IVA SUI RIFIUTI...
Comunicato stampa azione legale 03.02.10 - COMUNICATO STAMPA Oggetto: azione legale "collettiva" grat...

Azione legale “collettiva” gratuita per rimborso IVA tassa rifiuti

Iniziativa dell’Associazione Pro Territorio e Cittadini Onlus

L'Associazione Pro Territorio e Cittadini onlus con il suo consulente legale avv. Arnaldo Del Vecchio del foro di Roma, ha avviato un’iniziativa tesa ad offrire assistenza legale ai cittadini per la richiesta di rimborso dell’IVA pagata sulla Tarsu (tassa sui rifiuti solidi urbani) e sulla Tari (tariffa rifiuti) e la conseguente azione legale.

Infatti la Corte Costituzionale con la sentenza nr. 238/2009 ha dichiarato inapplicabile l’IVA sia sulla TARSU (applicata a Roma sino al 2003) che sulla Tari, in quanto tributi.

L’Associazione, ha avviato una iniziativa per tutta la città di Roma che prevede un primo momento informativo e di assistenza per la lettera di diffida/costituzione in mora all’AMA che ciascun cittadino

deve inviare necessariamente per richiedere gli importi dell’IVA pagata negli ultimi 10 anni (periodo massimo), corredata dalle ricevute di pagamento e/o dalle fatture emesse, ed un secondo momento

costituto da un’azione legale “collettiva” gratuita per richiedere per via giudiziaria la restituzione dell’Iva indebitamente pagata all’azienda AMA.

L’azione legale “collettiva” avanzata dall’Associazione Pro Territorio e Cittadini consisterà in una domanda di restituzione delle somme presentata congiuntamente da più cittadini e seguita dall’avvocato Arnaldo Del Vecchio.

I cittadini potranno inviare la richiesta all’AMA (con raccomandata), anche avvalendosi dell’assistenza

dell’Associazione, fornendo contestualmente una preventiva adesione all’azione legale che partirà a gennaio 2010.

Alla luce della sentenza della Corte Costituzionale le reazioni delle aziende che gestiscono la raccolta dei rifiuti sono state diverse su tutto il territorio nazionale. La maggioranza di queste, ovviamente compresa l’AMA S.p.A., dichiara di non rimborsare nulla e di continuare ad applicare l’IVA in mancanza di un intervento legislativo e/o di specifiche disposizioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Al contrario vi sono aziende (che magari su input dell’amministrazione comunale) hanno scelto di rimborsare l’IVA ai cittadini, ne sono esempio, la Publiambiente Spa del Comune di Larciano (PT)

che ha perfino messo a disposizione degli utenti uno specifico modulo, ed invece ha dichiarato di voler rimborsare l’IVA in modo generalizzato il Comune di Genova con l’azienda AMIU.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Associazione presso la sede a Roma (Cesano), via Marino

Dalmonte 54, il martedì e giovedì dalle 16 alle 19,00 e il sabato mattina dalle 10 alle 12,00 oppure scrivere via email: associazione@proterritorio; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Comunicato stampa del 1 Febbraio 2010 dell'Associazione con indicazione stato dell'iniziativa